Saracche.

Mi giunge notizia che Massimo Ceccherini -un attore che considero simpatico come una verruca- sia stato escluso dall’Isola dei Famosi perchè avrebbe, in diretta, per così dire accostato divinità e animali da cortile. Si sarebbe scusato, ma la cosa non gli ha evitato la massima sanzione, l’esclusione.
Detto una volta per tutte che non è cosa da farsi, ci sono nella vicenda alcuni elementi che mi lasciano perplesso.

Credevo che l’Isola dei famosi avesse come scopo quello di far vedere personaggi stressati rendersi ridicoli; non mi risultava che fosse un metodo di propagazione di educazione e valori, men che meno cristiani. Sbaglio, o il momento clou di un paio di anni fa è stato quando delle donne si sono menate in spiaggia? Edificante!

In più, il programma prevede l’esclusione da parte del pubblico dei personaggi meno simpatici; nella fattispecie però ad un tale giudizio non si è voluti neppure arrivare, ed il reo è stato escluso per decisione. Il pubblico non era in grado di decidere da solo se cacciare il bestemmiatore?

Inoltre, ero convinto che i fanatici, per quanto mi è dato di rilevare nei discorsi che sento intorno a me, fossero gli islamici.
Pensate che addirittura credevo di vivere in un paese in cui non si bestemmia esattamente di rado, anche senza giungere a farne un’abitudine come in Veneto o un’arte come in Toscana. O li frequento tutti io, o i saraccatori abbondano da queste parti.

Sono invece certo che, per quanto inopportuna, la bestemmia non sia un reato. Da tempo, peraltro.

In definitiva mi pareva che la saracca -come la parolaccia, la flatula e il rutto- fossero da considerare  forme di maleducazione da evitare in pubblico, e di cui scusarsi nel caso.
Adesso scopro che si tratta di un atto così grave -se svolto in pubblico, intendiamoci- da far reagire sdegnati gente che ha il pelo sullo stomaco per concepire e dirigere un programma come l’Isola dei Famosi.

La RAI è contro la maleducazione, e questo va bene; ed è a favore -praticante attiva- dell’ipocrisia italica; questo, invece, mi piace assai meno.

E aggiungo porca vacca, che così non scandalizziamo la signora Ventura.

14 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on ottobre 23, 2006 at 12:59 pm

    Semplicemente era espressamente previsto nel regolamento della trasmissione che , a tale “infortunio”, seguisse sanzione di espulsione.
    Se vuoi, possiamo parlare se fosse giusto inserire tale clausola nel regolamento, ma una volta che c’è, è inutile discutere su cosa dovesse essere fatto : andava applicato il regolamento. O no ?

    Rispondi

  2. Posted by Xantro on ottobre 23, 2006 at 3:26 pm

    Ok, hai ragione, non sapevo: parliamo allora del regolamento che prevede la bestemmia come caso da sanzionare con l’espulsione “automatica” e tutti gli altri casi di comportamento volgare come “da valutare”.
    Adesso che abbiamo stabilito che la colpa è del regolamento, non meno ipocriti mi sembrano quelli che hanno ideato il programma, e che presumibilmente hanno scritto il regolamento.
    E non meno ipocrita mi pare la RAI, che quel programma mette in onda fornendolo di un regolamento da oratorio, o da teocrazia islamica.

    Rispondi

  3. Posted by anonimo on ottobre 23, 2006 at 7:23 pm

    d’accordo in tutto sull’ipocrisia e la negatività generale del programma. però piuttosto che difendere la bestemmia (anche con tutta l’ipocrisia che hai giustamente rilevato), io preferirei che ci si scandalizzasse ANCHE se qualcuno bestemmia allah, o insulta budda o visnu o che ne so io. faccio male?

    Rispondi

  4. Posted by Xantro on ottobre 24, 2006 at 1:58 pm

    Non credo di avere, come dice il mio amico F., “difeso la bestemmia”. Se non l’ho condannata troppo duramente è per non essere ipocrita a mia volta, visto che basta avere giocato a calcetto con me (e il collega Carlo, l’anonimo che mi ha risposto per primo lo sa, suo malgrado) per sapere che qualcuna ogni tanto mi scappa.
    Ma che sia un atto di maleducazione mi pare di averlo detto.

    E’ vederla trattata come una categoria “speciale” di atti di maleducazione che mi lascia perplesso. Pensandoci meglio, anche grazie ai contributi di voi che mi rispondete, credo di essere vicino a focalizzare la stranezza della cosa, e provo a spiegarla.

    In realtà, si reagisce come se ad essere offesi fossero non i rispettabilissimi sentimenti religiosi degli astanti (motivo già di per sè sufficiente ad evitare la bestemmia, o a scusarsi se non la si è evitata) ma dio stesso. E quindi si reagisce con automatica censura, a prescindere.
    Ecco, questo devo dire che mi lascia perplesso, mi pare di vivere nell’Italia religiosa di Don Camillo, che per quanto amabile -guardiamoci intorno- non esiste più …e più ad opera della tv, credo, (e quindi anche dei credenti) che non dei bestemmiatori.

    Ma mi interessa approfondire, quindi invito alla replica chi se la sente.

    Rispondi

  5. Posted by locusta on ottobre 24, 2006 at 9:21 pm

    non l’avevo mai pensato come atto di fanatismo quella parte di regolamento…
    comunque per non essere tacciato di razzismo adesso dico sempre:
    “PORCO IL TUO -I-”
    così non si incazza più nessuno, o tutti

    Rispondi

  6. Posted by Xantro on ottobre 25, 2006 at 10:51 am

    …Equanime!

    Rispondi

  7. Posted by locusta on ottobre 25, 2006 at 10:06 pm

    però ho sempre un dubbio…
    se lo dico a un ateo è una bestemmia o no?????

    Rispondi

  8. Posted by anonimo on ottobre 26, 2006 at 12:04 pm

    facciamo che non si dice e basta? 😉 insomma… in qualunque salsa si dica… è sempre di cattivo gusto … a mio parere! a me da sempre cosí terribilmente fastidio! e pensare che dove sono ora.. se ne sentono a iosa… ragazzetti che lo usano come intercalare. Meglio un bel: porcapaletta? oppure una bella esclamazione come “Oh SantaClaus!” o ancora “Oh! Santa Polenta!” 😛
    … che poi, se non ricordo male (e non so se ancora in vigore, ma credo di no) …non si era anche perseguiti legalmente se si bestemmiava?
    Per quanto io trovi l’intero programma dell’isola dei famosi una grande bestemmia… con scene disgustose tipo il farsi trattare come animali e la perdita di dignità da parte dei partecipanti… insomma, animali in gabbia!
    ok 😀 ritorno nella cella psichiatrica di isolamento 😀

    Rispondi

  9. Posted by Xantro on ottobre 26, 2006 at 12:21 pm

    “Oh Santaclaus!” ??????

    Rispondi

  10. Posted by mizzy on ottobre 26, 2006 at 12:37 pm

    oh! Santa Claus! è un’esclamazione spettacolare!!!! 😀 certo che a dirla in piena estate… ti guardano sí un po’ male… peró almeno stempera gli animi infuocati e fa sorridere! 😀 ahahah

    Rispondi

  11. Posted by anonimo on ottobre 26, 2006 at 11:54 pm

    concordo con locusta se si trattasse di un ateo a pronunciare bestemmia il reato decadrebbe.
    Ma non sara’ forse perche’ paghiamo il canone? forse no perche’ anche dal grande fratello hanno buttato uno fuori per le bestemmie…forse questa è par condicio.
    ci vuole un avvocato.

    Rispondi

  12. Posted by anonimo on ottobre 31, 2006 at 3:52 pm

    e più ad opera della tv, credo, (e quindi anche dei credenti) che non dei bestemmiatori.

    questa parte non mi è chiara… soprattutto il parallelo tv/credenti!!! :o|
    [ll]

    Rispondi

  13. Posted by Xantro on ottobre 31, 2006 at 5:34 pm

    @ll: volevo solo dire che i credenti, se possono essere esclusi dalla massa dei bestemmiatori, non sono alieni più di altri dalla tv; quindi, in quanto telespettatori, sono corresponsabili del cambiamento dell’Italia, e del suo sentimento religioso.
    Insomma, il paradosso che celavo (più abilmente di quanto avrei desiderato…) è che l’Italia non è più il paese religioso che era, e che co-protagonisti di questo cambiamento siano in parte quegli stessi credenti che con le norme anti-bestemmia si vorrebbero (mi pare) tutelare, senza peraltro che loro lo richiedano.
    Nota che considero il fatto da una prospettiva neutra, personalmente non so quanto mi piacerebbe vivere in un paese “profondamente religioso” come l’Italia degli anni ’50, dato il mio personale laicismo. Che sia però una realtà che non esiste più, mi pare evidente.
    Uhm, ci sono riuscito a confondere ulteriormente le acque?

    Rispondi

  14. Posted by anonimo on novembre 2, 2006 at 3:15 pm

    molto :oP e da credente posso dirti che preferisco tutelarmi da me che tramite il regolamento di un programma che manco guardo 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: