Quiz sulla ‘gnoransa universitaria.

Questa me l’ha raccontata il collega Carlo, e io ve la racconto come più o meno l’ho capita da lui, che l’ha letta sul Corriere di oggi.

Il reo (la rea?) è studentessa universitaria. In un qualche tipo di esame (scritto, suppongo) fa il nome di un noto eroe garibaldino: il generale Nino Biperio.
Suona strano anche a voi, eh?

Non capite cos’è successo? Ve lo devo dire io?
Ve lo dico, ma fra qualche riga, così ci pensate.

(musica da aereoporto, tipo "girl from Ipanema" versione strumentale)

Niente? Allora vi svelo l’arcano.

Il fatto è che il frequentatore dell’università deve aver ricevuto un suggerimento scritto da qualche compiacente compagno;  e, siccome è gggiovane, alla fine  -usa una k oggi e una x domani negli sms- il nostro promettente rampollo interpreta la "x" come "per". Bixio diventa Biperio.
Ditemi che sono severo: però io gli bruciavo il libretto. Non potendo bruciare lui.

 

Annunci

3 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on gennaio 11, 2007 at 1:47 am

    Questa notizia e’ desolante come il tuo encefalogramma.
    Mio Dio.
    Iorek

    Rispondi

  2. Posted by anonimo on gennaio 11, 2007 at 1:11 pm

    nonché vecchia come il cucco 😛
    se vuoi aprire una categoria, ne ho un’infinità 😉

    Rispondi

  3. Posted by Capocchia on gennaio 12, 2007 at 4:27 pm

    Xk? nn mica cpt… e poi perchè non si può dare fuoco a lui? davvero non si può? oooopppppsssssss…..babbboooooooo, prendi l’estintore che bisogna spegnere il terone…..

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: