Archive for aprile 2007

Status symbol.

Un mio amico ha una moglie-trofeo.
E’ evidente che non si trattava del primo premio.

Steven Wright

Sportivi complimenti per il meritato titolo!

Sportivamente, non posso che fare i complimenti, per la vittoria meritata, alla Pro Recco, che battendo 16-8 l’Atlantis Posillipo, ha conquistato la Coppa Italia-Fiat Cup di pallanuoto.

E con lo sport per oggi è tutto.

Virginia.

Da anni ho una battuta, con cui cerco di mettere a tacere i sostenitori del porto d’armi.

Da giorni mi si impiglia alle dita, e non riesco a scriverla.
Per stavolta mi sa che passo.

Eran 300, eran giovani e forti…

Ho visto "300".
 Io non lo sapevo, che Leonida e gli spartani si radessero il petto. E neppure che il grido di guerra fosse “huh”. E pure Serse, me lo facevo diverso da un cestista coi piercing.
Però, lo confesso, il film mi ha esaltato.
Tanto che quando sono uscito ho cercato uno con le fattezze del persiano per ucciderlo. C’era solo un venditore di rose, non pareva neppure molto persiano; però l’ho guardato brutto. Leonida è vendicato.
 

SMicheleS 03

Quest’uomo mi sta andando via di capoccia.
La sua ultima ideazione sono gli sms-Milano-bene-cattolica.
Confesso che fino alla chiosa del secondo ("il Gilardoni e il Frigerio" è troppo anche per un gonzo come me!) c’ero quasi cascato.

Domani mi vedo con gli ex-studenti del Leone. Ci sarà anche Don Celestino, te lo ricordi? Era il compagno di banco del povero papà. C’è anche il Casnaghi, a settembre va a Compostela a piedi. Si sta allenando al Sacro Monte di Varallo, il Priore ne è entusiasta. Pensa che domenica ha fatto su e giù per le scale interne del San Carlone 40 volte di seguito e di corsa. Che fibra, ma già al Leone ai giochi della Gioventù Cattolica primeggiava. Fammi sapere se ci sei, ciao.
 
 
Se quest’anno vuoi venire a Camaldoli fammelo sapere entro i primi di maggio. La prima di giugno c’è Ravasi che legge Sant’Agostino nel frutteto che data l’altitudine dell’eremo sarà ancora in fiore. Imperdibile… Ma sbrigati, il Gilardoni e il Frigerio han già prenotato

Grosso guaio a Chinatown

L’altroieri, quando mi è giunta notizia che c’erano bandiere rosse in strada a Milano, stavo per scendere anch’io. Poi mi hanno avvertito che erano solo “i cinès”.
C’è mancato un pelo che bruciassi la mia copertura; come nulla fosse successo, ho ripreso il lavoro in banca.
 

Un sorriso di meno.

Se n’è andato ieri Johnny Hart, immortale autore del fumetto B.C.

Per salutarlo, cito una delle mie strisce preferite (ci sarebbe anche quella del cane Placco, ma è difficile da raccontare).

Due apteryx ("uccello senz’ali con le piume lanuginose") si recano all’ufficio anagrafe (un masso con un addetto).
-Salve, noi tre vorremmo registrarci come specie in via d’estinzione.
-Voi TRE? La signora è in dolce attesa?
-No, l’amico Fred, qui, è schizofrenico.