Stile e responsabilità a destra.

Libero080125_big"Prodi giustiziato", e l’immagine che vedete. Ricordo l’Unità degli anni ’70, e niente, neppure l’articolo più ostile e fazioso, niente è neppure paragonabile alla volgarità e alla violenza di questa immagine e di questi toni. Eppure l’italiano medio teme l’estremismo dei comunisti, e accetta da destra una prepotenza ideologica che una classe media decente dovrebbe rigettare.

Non è il giornaletto autoprodotto di un circolo di destra universitario: è un giornale a tiratura nazionale, è la voce di una destra che non si nasconde e pretenderebbe di dire la sua per questo Paese: diritto che ha, e che usa in questo modo.

Non mi venite più a dire che Feltri è un bravo giornalista: è un ideologo a contratto, violento e fazioso oltre il ragionevole, che incidentalmente sa scrivere bene. Un giornalista è un’altra cosa, a partire dall’etica.
E soprattutto non venitemi a dire che "destra e sinistra, in fondo, sono uguali": non lo sono, non lo sono mai state, non lo saranno mai.

E adesso andiamo a mettere nelle mani di questa destra, e di un vecchio miliardario patologicamente megalomane, qualche anno del nostro futuro.

Annunci

18 responses to this post.

  1. Posted by gattosecco on gennaio 25, 2008 at 1:50 pm

    Sai che quanfo ho visto l’immagine nella homepage di splinder ho pensato fosse un tarocco??

    Anche perchè oggi me ne sarei aspettati diversi, ma da gente comune…

    Rispondi

  2. Posted by LoopyDeLoop on gennaio 25, 2008 at 2:36 pm

    Non sono uguali eppure si stanno assomigliando sempre di più, come i maiali di Animal Farm.

    Rispondi

  3. Posted by PICCHU on gennaio 27, 2008 at 3:34 pm

    Che tristezza. Ecco il 2popolo delle libertà”. Ecco i greandi esperti di comunicazione. Ecco da chi mezza Italia vuole farsi rappresentare. Tra sputi, champagne in parlamento, giornalisti che usano penne come machete, ecco la fine che ci vogliono far fare. Ma che noi non faremo.Mai!

    Rispondi

  4. Posted by locusta on gennaio 28, 2008 at 12:30 pm

    ma perchè in tutto questo tempo non hanno fatto la legge sul conflitto d’interesse e una nuova legge elettorale?….

    Rispondi

  5. Posted by Xantro on gennaio 28, 2008 at 1:43 pm

    …e su questo andrebbero messi i puntini sulle “i”.
    Il conflitto di interessi è stato affrontato come argomento, e non si è potuto procedere perché una formazione politica del governo dichiarò che non avrebbe votato quella legge perché “troppo punitiva per Berlusconi”. Toh, era l’Udeur: singolare coincidenza, eh?
    Vogliamo aggiungere che senza i voti Udeur al Senato la legge non
    sarebbe passata perché Berlusconi ha fatto una legge elettorale per rendere l’Italia ingovernabile?
    Ti dico, sul conflitto di intressi non getterei la croce sulla sinistra; su altro, magari, sì.

    Rispondi

  6. Posted by anonimo on gennaio 28, 2008 at 2:00 pm

    Più che giustiziato Prodi mi sembra suicidatosi (rimane inspiegabile la caparbietà nell’affrontare il senato quando tutti consigliavano il contrario).
    Aggiungerei oltre la legge sul conflitto d’interessi:
    1) la sbandierata lotta alla precarietà e alla legge Biagi, presentata nel programma e mai affrontata, oltre le altre migliaia di pagine di belle parole e proposte. Ma ci caschiamo sempre di fronte agli sventolati “patti” o “programmi” mai mantenuti?
    2) La nomina di Mastella a ministro della giustizia (non c’era niente di meglio? fa parte di un rinnovamento della politica la lottizzazione, la spartizione delle poltrone secondo i vecchi canoni?)
    3) Le liberalizzazioni castrate a metà appena una categoria alza la voce.
    4) Tutte le norme e leggi accusate di essere “ad personam” o a proprio vantaggio.
    In due anni c’era solo da alzare le tasse per riportare i conti a posto salvo poi creare un buco previdenziale enorme per il futuro, anche qui ostaggio dei partitini e della protesta?
    Valeva la pena tutta questa arrendevolezza per sopravvivere o era meglio procedere a testa bassa col programma e farsi giudicare (o bocciare) sulla base di ciò?
    Norm

    Rispondi

  7. Posted by locusta on gennaio 28, 2008 at 3:18 pm

    boh…
    certo che con la svizzera a 8 km…..
    mi vien sempre più voglia di passare di là…

    Rispondi

  8. Posted by locusta on gennaio 28, 2008 at 3:19 pm

    P.S.
    ma per trattar di cose serie,
    ma veramente serie….
    per mercoledì hai deciso cosa fare?

    Rispondi

  9. Posted by anonimo on gennaio 28, 2008 at 4:12 pm

    destra e sinistra istituzionali italiane (distinguiamo) non sono uguali?
    stiamo dicendo che puttanate simili l’antiberlusconismo da “tre palle un soldo” non ne ha mai prodotte? e tutti i deficienti secondo cui ogni male dell’universo fosse esclusivamente dovuto a berlusconi?

    suvvia, credevo che il revisionismo storico fosse patrimonio culturale della destra parafascista.

    -pbm

    Rispondi

  10. Posted by Xantro on gennaio 28, 2008 at 5:49 pm

    No, Pibi, quello che dicevo è proprio questo: da un giornale di sinistra non ho mai visto toni tanto sguaiati e inopportuni, nè mortadella in Parlamento per festeggiare.
    Che poi il monopolio della deficienza non sia a destra è senzaltro vero; ma la frontiera dello svacco istituzionale sta lì, non ho dubbi.

    E poi la categoria del revisionismo storico, trattandosi di opinioni sull’attualità (Berlusconi è nuovamente, tristemente, tragicamente attuale) e non di fatti storici mi pare fuori luogo. Tacciami semmai di analisi partigiana, ci sta; vorrà dire che ti inviterò a smentirmi con episodi tipo la prima pagina di Libero che ho pubblicato.

    Rispondi

  11. Posted by anonimo on gennaio 29, 2008 at 11:48 am

    Liberi liberi siamo noi
    però liberi da che cosa
    chissà cos’è?…….chissà cos’è!
    Finché eravamo giovani
    era tutta un’altra cosa
    chissà perché?…….chissà perché!
    Forse eravamo “stupidi”
    però adesso siamo “cosa”…
    che cosa….che?…..che cosa…se!..?…
    “quella voglia”, la voglia di vivere
    quella voglia che c’era allora…
    chissà dov’è! ……..chissà dov’è!?

    Rispondi

  12. Posted by Xantro on gennaio 29, 2008 at 2:03 pm

    LOL! Commento azzeccatissimo!

    Rispondi

  13. Posted by locusta on gennaio 31, 2008 at 11:24 am

    http://it.youtube.com/watch?v=2WSWl5PLMBs

    e va beh….
    dove sarà la prossima volta?

    P.S.
    mi sai spiegare perchè il mani di pelè non era volontario e quello di saliamizdic sì?

    Rispondi

  14. Posted by anonimo on febbraio 2, 2008 at 12:37 pm

    caro Xantro,
    vedo Veltroni nel suo LOFT.
    Aveva fatto tutto per bene_
    – creato il PARTITO DEMOCRATICO, tre anni prima della fine della legislatura
    – preso la guida del PD
    – fanculizzato i suoi vecchi amici di sinistra (quella di rifonda)
    Era tecnicamente pronto a diventare il nuovo re della politica italiana.

    Ma quel bastardo del Mastelun gli ha:
    tolto la fiducia al governo (il mastelun chiedeva solo ai quelli del PD un po di solidarieta, dato che i restanti direttori generali delle ASL campane sono tutti del PD)
    costretto prodi a dimettersi
    costretto il VELTRUSCONI (come lo chiama la sinistra) a cercare l’accordo con il berlusca sulle riforme.
    Il berlusca dice “voglio votare”, il Veltrusconi non sa piu che cazzo fare, è confuso.
    Alle fine si voterà e vi riprenderete il tanto odiato Berlusca e le sue coglionate, coglioni!!!!
    TI SEI TANTO SCANDALIZZATO PER UN DISEGNO DEL PRODI IMPICCATO, MA IL MORTADELLA LO AVETE IMPICCATO SOSTANZIALMENTE VOI

    ciao
    Il BOIA

    Rispondi

  15. Posted by Xantro on febbraio 4, 2008 at 12:43 pm

    Anche “IL BOIA” come alter ego non è male, Gigi.
    Solo che per chiamare qualcuno “coglione” o starnazzare di politica in maniera sguaiata (non mi dirai che stai ragionando, vero?) dovresti fare la gavetta e sapere scrivere come Feltri, poi potrai essere arrogante come lui e farti pagare altrettanto. Fino ad alllora, se vuoi continuare a fare il Pierino di questo blog, ti pregherei di usare toni più educati, se non meno esaltati.
    Della linearità e consequenzialità del tuo ragionamento parliamo poi; un passo per volta, mica ti voglio affaticare!

    Rispondi

  16. Posted by anonimo on febbraio 5, 2008 at 6:22 pm

    HAI RAGIONE MI SONO ESALTATO (mi ricordo la tua esaltazione dopo avere vinto le elezioni).
    La mia analisi la capisci benissimo, semplicemente fai finta di non capire.
    Probabilmente sono in pochi a capire quello che sta succedendo, se tu l’hai capito illuminami (NON scherzo).

    ciao
    “l’affaticato”

    ciao

    Rispondi

  17. Posted by Xantro on febbraio 6, 2008 at 10:47 am

    Se ricordi che abbia perso le misure dopo la vittoria risicata del centrosinistra, ricordi proprio male. Ma male, male, male.

    Se invece ricordi il malcelato sollievo di essermi tolto dai maroni il Berlusca, allora ricordi bene e puoi immaginare il mio sconcerto nel vederlo di nuovo in sella. Sconcerto che, quando ti sarà passato il fiatone da urlo di gioia, mi piacerebbe sapere se condividi, aldilà del fatto che tu sia pronto a rivoltarlo per ottenere la Tremonti Ter.

    Rispondi

  18. Posted by anonimo on marzo 6, 2008 at 4:45 pm

    Meglio qualche anno in mano al Silvio che solo 3 minuti in mano a tutto ciò che è di sinistra.
    A proposito ma esiste la sinistra e la destra in italia? o sono tutti amici uniti nel mettercelo in quel posto a noi?
    Barabba

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Stile e responsabilità a destra.

Libero080125_big"Prodi giustiziato", e l’immagine che vedete. Ricordo l’Unità degli anni ’70, e niente, neppure l’articolo più ostile e fazioso, niente è neppure paragonabile alla volgarità e alla violenza di questa immagine e di questi toni. Eppure l’italiano medio teme l’estremismo dei comunisti, e accetta da destra una prepotenza ideologica che una classe media decente dovrebbe rigettare.

Non è il giornaletto autoprodotto di un circolo di destra universitario: è un giornale a tiratura nazionale, è la voce di una destra che non si nasconde e pretenderebbe di dire la sua per questo Paese: diritto che ha, e che usa in questo modo.

Non mi venite più a dire che Feltri è un bravo giornalista: è un ideologo a contratto, violento e fazioso oltre il ragionevole, che incidentalmente sa scrivere bene. Un giornalista è un’altra cosa, a partire dall’etica.
E soprattutto non venitemi a dire che "destra e sinistra, in fondo, sono uguali": non lo sono, non lo sono mai state, non lo saranno mai.

E adesso andiamo a mettere nelle mani di questa destra, e di un vecchio miliardario patologicamente megalomane, qualche anno del nostro futuro.

18 responses to this post.

  1. Posted by gattosecco on gennaio 25, 2008 at 1:50 pm

    Sai che quanfo ho visto l’immagine nella homepage di splinder ho pensato fosse un tarocco??

    Anche perchè oggi me ne sarei aspettati diversi, ma da gente comune…

    Rispondi

  2. Posted by LoopyDeLoop on gennaio 25, 2008 at 2:36 pm

    Non sono uguali eppure si stanno assomigliando sempre di più, come i maiali di Animal Farm.

    Rispondi

  3. Posted by PICCHU on gennaio 27, 2008 at 3:34 pm

    Che tristezza. Ecco il 2popolo delle libertà”. Ecco i greandi esperti di comunicazione. Ecco da chi mezza Italia vuole farsi rappresentare. Tra sputi, champagne in parlamento, giornalisti che usano penne come machete, ecco la fine che ci vogliono far fare. Ma che noi non faremo.Mai!

    Rispondi

  4. Posted by locusta on gennaio 28, 2008 at 12:30 pm

    ma perchè in tutto questo tempo non hanno fatto la legge sul conflitto d’interesse e una nuova legge elettorale?….

    Rispondi

  5. Posted by Xantro on gennaio 28, 2008 at 1:43 pm

    …e su questo andrebbero messi i puntini sulle “i”.
    Il conflitto di interessi è stato affrontato come argomento, e non si è potuto procedere perché una formazione politica del governo dichiarò che non avrebbe votato quella legge perché “troppo punitiva per Berlusconi”. Toh, era l’Udeur: singolare coincidenza, eh?
    Vogliamo aggiungere che senza i voti Udeur al Senato la legge non
    sarebbe passata perché Berlusconi ha fatto una legge elettorale per rendere l’Italia ingovernabile?
    Ti dico, sul conflitto di intressi non getterei la croce sulla sinistra; su altro, magari, sì.

    Rispondi

  6. Posted by anonimo on gennaio 28, 2008 at 2:00 pm

    Più che giustiziato Prodi mi sembra suicidatosi (rimane inspiegabile la caparbietà nell’affrontare il senato quando tutti consigliavano il contrario).
    Aggiungerei oltre la legge sul conflitto d’interessi:
    1) la sbandierata lotta alla precarietà e alla legge Biagi, presentata nel programma e mai affrontata, oltre le altre migliaia di pagine di belle parole e proposte. Ma ci caschiamo sempre di fronte agli sventolati “patti” o “programmi” mai mantenuti?
    2) La nomina di Mastella a ministro della giustizia (non c’era niente di meglio? fa parte di un rinnovamento della politica la lottizzazione, la spartizione delle poltrone secondo i vecchi canoni?)
    3) Le liberalizzazioni castrate a metà appena una categoria alza la voce.
    4) Tutte le norme e leggi accusate di essere “ad personam” o a proprio vantaggio.
    In due anni c’era solo da alzare le tasse per riportare i conti a posto salvo poi creare un buco previdenziale enorme per il futuro, anche qui ostaggio dei partitini e della protesta?
    Valeva la pena tutta questa arrendevolezza per sopravvivere o era meglio procedere a testa bassa col programma e farsi giudicare (o bocciare) sulla base di ciò?
    Norm

    Rispondi

  7. Posted by locusta on gennaio 28, 2008 at 3:18 pm

    boh…
    certo che con la svizzera a 8 km…..
    mi vien sempre più voglia di passare di là…

    Rispondi

  8. Posted by locusta on gennaio 28, 2008 at 3:19 pm

    P.S.
    ma per trattar di cose serie,
    ma veramente serie….
    per mercoledì hai deciso cosa fare?

    Rispondi

  9. Posted by anonimo on gennaio 28, 2008 at 4:12 pm

    destra e sinistra istituzionali italiane (distinguiamo) non sono uguali?
    stiamo dicendo che puttanate simili l’antiberlusconismo da “tre palle un soldo” non ne ha mai prodotte? e tutti i deficienti secondo cui ogni male dell’universo fosse esclusivamente dovuto a berlusconi?

    suvvia, credevo che il revisionismo storico fosse patrimonio culturale della destra parafascista.

    -pbm

    Rispondi

  10. Posted by Xantro on gennaio 28, 2008 at 5:49 pm

    No, Pibi, quello che dicevo è proprio questo: da un giornale di sinistra non ho mai visto toni tanto sguaiati e inopportuni, nè mortadella in Parlamento per festeggiare.
    Che poi il monopolio della deficienza non sia a destra è senzaltro vero; ma la frontiera dello svacco istituzionale sta lì, non ho dubbi.

    E poi la categoria del revisionismo storico, trattandosi di opinioni sull’attualità (Berlusconi è nuovamente, tristemente, tragicamente attuale) e non di fatti storici mi pare fuori luogo. Tacciami semmai di analisi partigiana, ci sta; vorrà dire che ti inviterò a smentirmi con episodi tipo la prima pagina di Libero che ho pubblicato.

    Rispondi

  11. Posted by anonimo on gennaio 29, 2008 at 11:48 am

    Liberi liberi siamo noi
    però liberi da che cosa
    chissà cos’è?…….chissà cos’è!
    Finché eravamo giovani
    era tutta un’altra cosa
    chissà perché?…….chissà perché!
    Forse eravamo “stupidi”
    però adesso siamo “cosa”…
    che cosa….che?…..che cosa…se!..?…
    “quella voglia”, la voglia di vivere
    quella voglia che c’era allora…
    chissà dov’è! ……..chissà dov’è!?

    Rispondi

  12. Posted by Xantro on gennaio 29, 2008 at 2:03 pm

    LOL! Commento azzeccatissimo!

    Rispondi

  13. Posted by locusta on gennaio 31, 2008 at 11:24 am

    http://it.youtube.com/watch?v=2WSWl5PLMBs

    e va beh….
    dove sarà la prossima volta?

    P.S.
    mi sai spiegare perchè il mani di pelè non era volontario e quello di saliamizdic sì?

    Rispondi

  14. Posted by anonimo on febbraio 2, 2008 at 12:37 pm

    caro Xantro,
    vedo Veltroni nel suo LOFT.
    Aveva fatto tutto per bene_
    – creato il PARTITO DEMOCRATICO, tre anni prima della fine della legislatura
    – preso la guida del PD
    – fanculizzato i suoi vecchi amici di sinistra (quella di rifonda)
    Era tecnicamente pronto a diventare il nuovo re della politica italiana.

    Ma quel bastardo del Mastelun gli ha:
    tolto la fiducia al governo (il mastelun chiedeva solo ai quelli del PD un po di solidarieta, dato che i restanti direttori generali delle ASL campane sono tutti del PD)
    costretto prodi a dimettersi
    costretto il VELTRUSCONI (come lo chiama la sinistra) a cercare l’accordo con il berlusca sulle riforme.
    Il berlusca dice “voglio votare”, il Veltrusconi non sa piu che cazzo fare, è confuso.
    Alle fine si voterà e vi riprenderete il tanto odiato Berlusca e le sue coglionate, coglioni!!!!
    TI SEI TANTO SCANDALIZZATO PER UN DISEGNO DEL PRODI IMPICCATO, MA IL MORTADELLA LO AVETE IMPICCATO SOSTANZIALMENTE VOI

    ciao
    Il BOIA

    Rispondi

  15. Posted by Xantro on febbraio 4, 2008 at 12:43 pm

    Anche “IL BOIA” come alter ego non è male, Gigi.
    Solo che per chiamare qualcuno “coglione” o starnazzare di politica in maniera sguaiata (non mi dirai che stai ragionando, vero?) dovresti fare la gavetta e sapere scrivere come Feltri, poi potrai essere arrogante come lui e farti pagare altrettanto. Fino ad alllora, se vuoi continuare a fare il Pierino di questo blog, ti pregherei di usare toni più educati, se non meno esaltati.
    Della linearità e consequenzialità del tuo ragionamento parliamo poi; un passo per volta, mica ti voglio affaticare!

    Rispondi

  16. Posted by anonimo on febbraio 5, 2008 at 6:22 pm

    HAI RAGIONE MI SONO ESALTATO (mi ricordo la tua esaltazione dopo avere vinto le elezioni).
    La mia analisi la capisci benissimo, semplicemente fai finta di non capire.
    Probabilmente sono in pochi a capire quello che sta succedendo, se tu l’hai capito illuminami (NON scherzo).

    ciao
    “l’affaticato”

    ciao

    Rispondi

  17. Posted by Xantro on febbraio 6, 2008 at 10:47 am

    Se ricordi che abbia perso le misure dopo la vittoria risicata del centrosinistra, ricordi proprio male. Ma male, male, male.

    Se invece ricordi il malcelato sollievo di essermi tolto dai maroni il Berlusca, allora ricordi bene e puoi immaginare il mio sconcerto nel vederlo di nuovo in sella. Sconcerto che, quando ti sarà passato il fiatone da urlo di gioia, mi piacerebbe sapere se condividi, aldilà del fatto che tu sia pronto a rivoltarlo per ottenere la Tremonti Ter.

    Rispondi

  18. Posted by anonimo on marzo 6, 2008 at 4:45 pm

    Meglio qualche anno in mano al Silvio che solo 3 minuti in mano a tutto ciò che è di sinistra.
    A proposito ma esiste la sinistra e la destra in italia? o sono tutti amici uniti nel mettercelo in quel posto a noi?
    Barabba

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: