La logica spuria assicurativa.

Potete anche pensare che me la sia inventata, ma è nero su bianco. Piegato in due dal ridere, uno dei miei clienti preferiti mi ha letto (e, dietro mia richiesta, dettato al telefono, perché potessi condividere con voi l’amenità della situazione) la seguente comunicazione che una primaria casa assicurativa gli ha inviato in occasione della scadenza di una sua polizza.

Modulo da restituire firmato:

Il sottoscritto XXX

nella sua qualità di assicurato della polizza di cui sopra

consapevole che in caso di falsa dichiarazione incorrerà in sanzioni penali

dichiara

di essere in vita

Ora, per quanto trovi grave dichiararsi vivo quando non lo si è (e firmare tale falsità, per giunta), mi chiedo in quali sanzioni potrebbe incorrere lo scorretto defunto. Qualcosa di grave, credo, forse anche il sequestro del lumino o dei fiori sulla tomba.

In ogni caso, dietro mia precisa domanda, il mio cliente mi ha assicurato al telefono di essere vivo, e io sono propenso a credergli, perché è una brava persona.

Annunci

4 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on marzo 20, 2008 at 3:33 pm

    Beh mi sembra di ricordare che tempo fa un tizio nordafricano dice di essere resuscitato….. quindi si potrebbe far resuscitare lo scorrettissimo e fraudolento defunto ed infliggergli ogni tipo di tortura e offesa possibile.
    Pare una brutta idea ?
    Barabba

    Rispondi

  2. Posted by anonimo on marzo 20, 2008 at 3:33 pm

    Beh mi sembra di ricordare che tempo fa un tizio nordafricano dice di essere resuscitato….. quindi si potrebbe far resuscitare lo scorrettissimo e fraudolento defunto ed infliggergli ogni tipo di tortura e offesa possibile.
    Pare una brutta idea ?
    Barabba

    Rispondi

  3. Posted by Xantro on marzo 20, 2008 at 3:37 pm

    Adesso scoviamo il tizio nordafricano; non dovrebbe essere difficile distinguerlo, sarà quello col verme che gli esce dall’orecchio.

    Rispondi

  4. Posted by Xantro on marzo 20, 2008 at 3:37 pm

    Adesso scoviamo il tizio nordafricano; non dovrebbe essere difficile distinguerlo, sarà quello col verme che gli esce dall’orecchio.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: