Ma che vi rifonderete mai?

Il congresso di Rifondazione Comunista si è spaccato a metà fra Giordano e Vendola.
Erano praticamente in parità, poi hanno chiamato a casa direttamente gli elettori e si è deciso per Giordano, 23 voti contro 21; Pino, del Circolo del Popolo di Vertemate con Minoprio, è stato considerato astenuto perché stava ciulando e li ha mandati a quel paese.
In totale, a decidere ci hanno messo 20 minuti, per il resto del tempo i 646 delegati hanno visto tre volte La Corazzata Potemkin.

22 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on luglio 30, 2008 at 8:25 am

    diario cuore, anno di grazia 1997
    “un’ulteriore scissione della sinistra potrebbe essere vista solo al microscopio”
    ne abbiamo fatta di strada nel frattempo (?. no)
    lup.de

    Rispondi

  2. Posted by anonimo on luglio 30, 2008 at 8:25 am

    diario cuore, anno di grazia 1997
    “un’ulteriore scissione della sinistra potrebbe essere vista solo al microscopio”
    ne abbiamo fatta di strada nel frattempo (?. no)
    lup.de

    Rispondi

  3. Posted by Xantro on luglio 31, 2008 at 4:17 pm

    Col comunismo -militante, dichiarato, ideologico, italiano o sovietico- non hoi mai condiviso granché. Eppure vedere questo pezzo di sinistra a cui sono umanamante vicino mettere in scena Il Suicidio di Tafazzi (una tecnica lunga e dolorosa) mi riempie di mestizia.

    Rispondi

  4. Posted by Xantro on luglio 31, 2008 at 4:17 pm

    Col comunismo -militante, dichiarato, ideologico, italiano o sovietico- non hoi mai condiviso granché. Eppure vedere questo pezzo di sinistra a cui sono umanamante vicino mettere in scena Il Suicidio di Tafazzi (una tecnica lunga e dolorosa) mi riempie di mestizia.

    Rispondi

  5. Posted by RunLolaRun on luglio 31, 2008 at 7:06 pm

    scusa non c’entra niente,o forse, si, comunismo, autarchia…ma cosa sono le noci del sapone?! 😉

    Rispondi

  6. Posted by RunLolaRun on luglio 31, 2008 at 7:06 pm

    scusa non c’entra niente,o forse, si, comunismo, autarchia…ma cosa sono le noci del sapone?! 😉

    Rispondi

  7. Posted by Xantro on agosto 1, 2008 at 9:32 am

    Eccola lì, agganciata! Lola, devi essere il sogno di ogni piazzista della rete.
    (Per chi stai tentando di capire questo scambio: http://lolacorre.splinder.com/post/17880951#comment).

    “Già da tempi remoti le noci del sapone (sapindus mukorossi) venivano usate in Asia, soprattutto India e Nepal come detergente naturale. L’albero del sapone è molto diffuso nel sud dell’India, la raccolta delle noci avviene in autunno a maturazione raggiunta, in seguito dopo essere state essiccate, vengono aperte e, eliminato il seme interno, confezionate in sacchi di cotone. Il seme viene utilizzato sia per la riproduzione della pianta che per il lavaggio. Le noci contengono la saponina, un elemento naturale con straordinarie proprietà detergenti, che viene rilasciata dalle noci non appena vengono messe a contatto con l’acqua.” Così la vulgata popolare; è una cosa che si sta espandendo nei G.A.S. (Gruppi di Acquisto Solidale) insieme -va detto- ad una lunga serie di scoperte utili e di indecorose baggianate.

    Sull’efficacia in ogni condizione di lavaggio ci sono però forti dubbi: http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=2&t=1571&st=0&sk=t&sd=a

    In realtà, quello che posso dire personalmente è che in condizioni di sporco normale possono sostituirsi ad una blanda dose di detersivo.

    Rispondi

  8. Posted by Xantro on agosto 1, 2008 at 9:32 am

    Eccola lì, agganciata! Lola, devi essere il sogno di ogni piazzista della rete.
    (Per chi stai tentando di capire questo scambio: http://lolacorre.splinder.com/post/17880951#comment).

    “Già da tempi remoti le noci del sapone (sapindus mukorossi) venivano usate in Asia, soprattutto India e Nepal come detergente naturale. L’albero del sapone è molto diffuso nel sud dell’India, la raccolta delle noci avviene in autunno a maturazione raggiunta, in seguito dopo essere state essiccate, vengono aperte e, eliminato il seme interno, confezionate in sacchi di cotone. Il seme viene utilizzato sia per la riproduzione della pianta che per il lavaggio. Le noci contengono la saponina, un elemento naturale con straordinarie proprietà detergenti, che viene rilasciata dalle noci non appena vengono messe a contatto con l’acqua.” Così la vulgata popolare; è una cosa che si sta espandendo nei G.A.S. (Gruppi di Acquisto Solidale) insieme -va detto- ad una lunga serie di scoperte utili e di indecorose baggianate.

    Sull’efficacia in ogni condizione di lavaggio ci sono però forti dubbi: http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=2&t=1571&st=0&sk=t&sd=a

    In realtà, quello che posso dire personalmente è che in condizioni di sporco normale possono sostituirsi ad una blanda dose di detersivo.

    Rispondi

  9. Posted by Xantro on agosto 1, 2008 at 9:34 am

    In ogni caso, la noce del sapone è un’affascinante idea che si rivela meno rivoluzionaria di quanto non apparisse: tale e quale il comunismo.
    IL cerchio si chiude.

    Rispondi

  10. Posted by Xantro on agosto 1, 2008 at 9:34 am

    In ogni caso, la noce del sapone è un’affascinante idea che si rivela meno rivoluzionaria di quanto non apparisse: tale e quale il comunismo.
    IL cerchio si chiude.

    Rispondi

  11. Posted by anonimo on agosto 1, 2008 at 3:37 pm

    usata dai GAS? scommettiamo che le coltivazioni di noce saponaria sono minimo minimo in qualche isola sperduta dell’estremo oriente e che il trasporto produce miliardi di tonnellate di co2?
    lup

    Rispondi

  12. Posted by anonimo on agosto 1, 2008 at 3:37 pm

    usata dai GAS? scommettiamo che le coltivazioni di noce saponaria sono minimo minimo in qualche isola sperduta dell’estremo oriente e che il trasporto produce miliardi di tonnellate di co2?
    lup

    Rispondi

  13. Posted by Xantro on agosto 2, 2008 at 10:09 am

    Hm. Mi sa che ci hai preso, di certo non vengono dal Molise. C’è da dire che un sacchetto ogni sei mesi, se sostituisce sei mesi di detersivi *cativi e asasini* forse è ancora un affare per l’ambiente.
    Ah, tra parentesi: funzionano dove l’acqua non sia troppo dura, mi dicono.

    Rispondi

  14. Posted by Xantro on agosto 2, 2008 at 10:09 am

    Hm. Mi sa che ci hai preso, di certo non vengono dal Molise. C’è da dire che un sacchetto ogni sei mesi, se sostituisce sei mesi di detersivi *cativi e asasini* forse è ancora un affare per l’ambiente.
    Ah, tra parentesi: funzionano dove l’acqua non sia troppo dura, mi dicono.

    Rispondi

  15. Posted by RunLolaRun on agosto 2, 2008 at 4:41 pm

    ecco, ora capisco perchè al super della massaia disperata non ne sapevano nulla!
    Lola (per capire quanto è facile agganciarmi su questi temi, chiedete a iorek dell’olio di colza)

    Rispondi

  16. Posted by RunLolaRun on agosto 2, 2008 at 4:41 pm

    ecco, ora capisco perchè al super della massaia disperata non ne sapevano nulla!
    Lola (per capire quanto è facile agganciarmi su questi temi, chiedete a iorek dell’olio di colza)

    Rispondi

  17. Posted by anonimo on agosto 4, 2008 at 5:25 am

    L’olio di colza si ottiene mandando al frantoio le noci di sapone.
    Peraltro, se ne volete ve le tiro volentieri. E conoschi chi le usa, e l’effetto maracas della lavatrice e’ impagabile.
    Braaaaziiiil tattarattaratarara…
    Iorek

    Rispondi

  18. Posted by anonimo on agosto 4, 2008 at 5:25 am

    L’olio di colza si ottiene mandando al frantoio le noci di sapone.
    Peraltro, se ne volete ve le tiro volentieri. E conoschi chi le usa, e l’effetto maracas della lavatrice e’ impagabile.
    Braaaaziiiil tattarattaratarara…
    Iorek

    Rispondi

  19. Posted by anonimo on agosto 4, 2008 at 5:28 am

    (io non mi ricordo dell’olio di colza, Lola. Eppoi adesso sto facendo la lavatrice, e sembra di essere al Carnevale di Rio)
    Iorek

    Rispondi

  20. Posted by anonimo on agosto 4, 2008 at 5:28 am

    (io non mi ricordo dell’olio di colza, Lola. Eppoi adesso sto facendo la lavatrice, e sembra di essere al Carnevale di Rio)
    Iorek

    Rispondi

  21. Posted by anonimo on agosto 7, 2008 at 9:39 am

    Sapone? Lavarsi? Mioddio, che volgarità.

    Rispondi

  22. Posted by anonimo on agosto 7, 2008 at 9:39 am

    Sapone? Lavarsi? Mioddio, che volgarità.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: