Quiz: quale dei tre?

Vediamo se siete attenti alla cronaca politica. Il materiale è di settimana scorsa.
 
Berlusconi ha superato se stesso paragonando il presidente georgiano Saakashvili a Saddam. Ho vomitato. Ieri sera ho ascoltato da Berlusconi parole terribili e inaccettabili che non avrei mai voluto ascoltare. Di questa storia ne ho abbastanza. Ciò che ho trovato più grave, inaccettabile e nauseante è stato il tono con cui Berlusconi ha ripetuto a megafono le storie della propaganda russa, dicendo che ‘bisognava ad andare a prendere quello là, quel Saddam’, intendendo il presidente Saakashvili. Mi fa schifo e non capisco l’allineamento col capo del Kgb al potere.
 
La frase è stata pronunciata da uno dei tre famosi Guzzanti, siete in grado di dire quale?
 
  1. Corrado in uno dei suoi sketch. Ha anche aggiunto che non sopporta Berrlusconi “per questo, questo e quest’altro motivo!”
  2. Sabina, che ha per un giorno preferito evitare di prendersela col papa, non perché non ne abbia coraggio o non ne veda motivo, ma perché non sopporta di essere perdonata da Alfano.
  3. Paolo, ingelosito (manco fosse la Carfagna) dal fatto che il Silvio ha un nuovo amichetto russo e si dimentica di quelli vecchi
Soluzione:
Si tratta di Paolo Guzzanti, forzitaliota entusiasta fino a ieri. Dovete capirlo, gli hanno appena tolto la scorta che gli avevano assegnato (per avere montato l’affare Mitrochkin, un capolavoro di falsi dossier contro Prodi che il KGB a confronto sono delle semplici portinaie pettegole). Ha quindi appena staccato la lingua dal culo di Berlusconi, dopo che ci era rimasta incollata per anni, e agitarla fa parte della terapia di riabilitazione per riacquistarne a pieno l’uso.
Annunci

7 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on ottobre 17, 2008 at 4:16 am

    Sempre stato il miglior caratterista, dei tre. La sua imitazione di giornalista era incredibilmente realistica (Rosso di Sera era l’antesignano dell’Ottavo Nano, solo piu’ nonsense).
    Iorek

    Rispondi

  2. Posted by lascar on ottobre 17, 2008 at 7:49 am

    Cacchio!
    Avrei risposto correttamente, ma sul feed si legge la risposta!!!

    Rispondi

  3. Posted by anonimo on ottobre 17, 2008 at 12:54 pm

    Non centra niente con il quiz!
    Almeno credo, visto che no ho letto cosa cazzo hai scritto!!
    Ma leggendo il corriere mi sono accorto che parlavano anche di te!!

    Ti giro l’articolo.

    Bau IL KURVUNZA

    Disordinato? Sei di sinistra!

    Si può capire l’orientamento politico guardando la scrivania e la stanza di una persona

    Di solito quando si usa l’espressione «un uomo d’ordine» si allude a una persona conservatrice, amante della disciplina e di probabili simpatie a destra. Secondo un team di psicologi americani questa verità è ora confermata da uno studio, già molto discusso, pubblicato su The Journal of Political Psychology. E d’ora in poi l’ordine può entrare a far parte «scientificamente» dei valori di destra (e viceversa il disordine diventa caratteristica di sinistra).

    LO STUDIO – Secondo un’indagine effettuata tra 76 studenti e 94 professori di college, dei quali sono state anche ispezionate le stanze, il disordine caratterizza con puntualità le scrivanie e le camere di chi pende a sinistra. A quanto pare, tra le altre cose, i conservatori amano uffici e stanze ordinate, illuminate, calendari, bandierine; i liberal sprofondano nel disordine e nel colore, ma si circondano anche di libri (specie di viaggio) e di tanta musica. Dana Carney, assistente alla Columbia University’s Business School di New York, e Sam Gosling, professore di psicologia all’Università del Texas, entrambi co-autori dello studio, spiegano come molte caratteristiche caratteriali abbiano spesso una valenza anche politica. E, come puntualizza un terzo autore dell’analisi, John Jost, della New York University, esistono già test psicologici che dimostrano come alcuni tratti della personalità siano legati alle simpatie politiche. Basta saperli interpretare.

    Rispondi

  4. Posted by anonimo on ottobre 17, 2008 at 8:32 pm

    CARO XANTRO,

    Napoli – 10 ottobre 2008 ore 15.: “se le borse sono in preda al panico e alla follia, “noi dobbiamo essere più forti di questa follia” e, tanto per dirne una, “non vendere le azioni e se abbiamo dei soldi liquidi consiglio l’acquisto di azioni con l’aiuto di un esperto finanziario”
    “Datte retta a me, dovete comprare i titoli Eni e Enel” – silvio berlusconi

    I casi sono due:
    1) ammetti che in campo lavorativo sei un berlusconiano convinto.
    2) smetti di fare il tuo lavoro per coerenza.

    p.s.:
    Le eni dal 10 di ottobre (ore 15) sono salite dal 13,38 a 15,47 di oggi (piu 15%).
    Enel da 4,5 a 5,2 (piu 15%).

    Rispondi

  5. Posted by Xantro on ottobre 27, 2008 at 12:21 pm

    “Anche un orologio fermo due volte al giorno ha ragione”

    Rispondi

  6. Posted by anonimo on novembre 3, 2008 at 5:11 pm

    tanto per tornare in tema: è proprio geloso.

    -pbm

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: