Non è che lo difenda, però sì.

Schierarmi a fianco di un mestatore come Santoro è compito ingrato, al quale mi sottrarrò.
Mi limiterò a buttare lì un paio di spunti di riflessione.

Il primo è di Michele Serra, che nota come audience e share giustifichino tutto nella tv di oggi (dal Grande Fratello, a Vespa, a Mourinho), ma non siano minimamente presi in considerazione, nel caso di Santoro, dai suoi critici, compresi i dirigenti RAI e i possessori di tv commerciali che incidentalmente svolgono anche la funzione di Presidente del Consiglio. Eppure è il loro linguaggio.

Il secondo è -ben più modestamente- mio: mi chiedo se quelli che si scagliano contro la faziosità nell’uso del mezzo pubblico siano gli stessi che plaudono alla decisione mettere a capo di Rai Uno tale Maurizio Belpietro, di professione giornalista-servo schierato da sempre -o meglio, dal momento in cui la sua carriera ha iniziato a lievitare- con un editore, che è possessore di tv commerciali e, sempre incidentalmente, Presidente del Consiglio.
Sono gli stessi, eh? Ma tu guarda, alle volte, che scherzi ti fa la coerenza quando non la tieni allenata, o quando te la sei venduta

Solo per spiegare perché io, che Santoro non lo guardo, sono felice che neppure questa volta gli abbiano tappato la bocca.

 

Annunci

2 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on aprile 17, 2009 at 8:03 pm

    il punto, secondo me, è: ma le “faziose” notizie che Santoro ha riportato sono vere o false? In realtà anche di questo nessuno ha parlato.
    Naturalmente sono vere perchè, altrimenti, la trasmissione sarebbe stata oscurata di certo.
    E allora è scattata la vendetta trasversale, ovvero sospendere Vauro per una cazzata per far intendere a SAntoro.
    Pippi

    Rispondi

  2. Posted by Xantro on aprile 19, 2009 at 1:54 pm

    Hai centrato il punto, Pippi. L’ha detto anche Travaglio, tutti hanno parlato di faziosità ma nessuno ha indicato una singola notizia da smentire.
    Il che non stupisce: la tv del ventennio berlusconiano della notizia se ne sbatte: è l’impressione, la suggestione che conta. E a loro è l’impressione che da Santoro che da fastidio, non importa se non sono in grado di smentirne le notizie, neppure attraverso gli ospiti in trasmissione.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Non è che lo difenda, però sì.

Schierarmi a fianco di un mestatore come Santoro è compito ingrato, al quale mi sottrarrò.
Mi limiterò a buttare lì un paio di spunti di riflessione.

Il primo è di Michele Serra, che nota come audience e share giustifichino tutto nella tv di oggi (dal Grande Fratello, a Vespa, a Mourinho), ma non siano minimamente presi in considerazione, nel caso di Santoro, dai suoi critici, compresi i dirigenti RAI e i possessori di tv commerciali che incidentalmente svolgono anche la funzione di Presidente del Consiglio. Eppure è il loro linguaggio.

Il secondo è -ben più modestamente- mio: mi chiedo se quelli che si scagliano contro la faziosità nell’uso del mezzo pubblico siano gli stessi che plaudono alla decisione mettere a capo di Rai Uno tale Maurizio Belpietro, di professione giornalista-servo schierato da sempre -o meglio, dal momento in cui la sua carriera ha iniziato a lievitare- con un editore, che è possessore di tv commerciali e, sempre incidentalmente, Presidente del Consiglio.
Sono gli stessi, eh? Ma tu guarda, alle volte, che scherzi ti fa la coerenza quando non la tieni allenata, o quando te la sei venduta

Solo per spiegare perché io, che Santoro non lo guardo, sono felice che neppure questa volta gli abbiano tappato la bocca.

 

2 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on aprile 17, 2009 at 8:03 pm

    il punto, secondo me, è: ma le “faziose” notizie che Santoro ha riportato sono vere o false? In realtà anche di questo nessuno ha parlato.
    Naturalmente sono vere perchè, altrimenti, la trasmissione sarebbe stata oscurata di certo.
    E allora è scattata la vendetta trasversale, ovvero sospendere Vauro per una cazzata per far intendere a SAntoro.
    Pippi

    Rispondi

  2. Posted by Xantro on aprile 19, 2009 at 1:54 pm

    Hai centrato il punto, Pippi. L’ha detto anche Travaglio, tutti hanno parlato di faziosità ma nessuno ha indicato una singola notizia da smentire.
    Il che non stupisce: la tv del ventennio berlusconiano della notizia se ne sbatte: è l’impressione, la suggestione che conta. E a loro è l’impressione che da Santoro che da fastidio, non importa se non sono in grado di smentirne le notizie, neppure attraverso gli ospiti in trasmissione.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: