Ce lo siamo giocato.

Converrete anche voi che il mio amico Michele meriti da sempre l’appellativo di originale.
Beh, con gli ultimi sms credo che siamo un buon passo oltre, credo che lo siamo perdendo.
Preoccupatevi con me.

Ecco il primo delirio, martedì:
Sto ascoltando Norma diretta da Levine; adoro il Risorgimento! Spinti ad unire non a dividere! Temo mi dia qualche disturbo; una cosa volevo dirti. A breve do albergo a Daniele Manin, poi si va a dare due colpi alla Contessina  Maffei: il Conte Andrea sta incendiando le venezie,  ha bisogno di compagnia! I Boito non vengono in quanto van per lupanari con Santorre di Santarosa. A fine serata si attacca pattuglia austriaca di ronda a Santa Marta, sei con noi?

Ed ecco il secondo, mercoledì sera:
Sto assistendo alla finale di Coppa Italia Lazio-Doria: una moderna scuola di Atene. I garbati tifosi laziali espongono striscioni commemorativi di tal Gabbo accostandoli a enormi effigi del nostro Gabbo. Gabbo non è, come erroneamente pensavo io, il diminutivo di Eliogabalo il noto Imperatore romano; Gabbo era un tifoso laziale stroncato dalla sindrome di Stendhal alla visione dell’annunciazione del Lotto. Non resse alla bellezza dell’angelo e spirò. I doriani prima del fischio di inizio han dimostrato le loro conoscenze araldiche. Si son diffusi, a guisa di trovatori occitani, ma privi dell’accompagnamento di un liuto, nel rifacimento degli alberi genealogici dei cortesi anfitrioni laziali. Pur avendolo cantato in coro con gran rispetto del contrappunto ed una sbalorditiva esattezza metronomica, temo che i laziali non abbian gradito. Mio figlio, che alle "otto e mezzo" è andato a letto, mi chiede saltuariamente quando lo porto allo stadio. Visto che non gli nego mai nulla lo porto a vedere Neuchatal-Servette, il Derby dei Grigioni!  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ce lo siamo giocato.

Converrete anche voi che il mio amico Michele meriti da sempre l’appellativo di originale.
Beh, con gli ultimi sms credo che siamo un buon passo oltre, credo che lo siamo perdendo.
Preoccupatevi con me.

Ecco il primo delirio, martedì:
Sto ascoltando Norma diretta da Levine; adoro il Risorgimento! Spinti ad unire non a dividere! Temo mi dia qualche disturbo; una cosa volevo dirti. A breve do albergo a Daniele Manin, poi si va a dare due colpi alla Contessina  Maffei: il Conte Andrea sta incendiando le venezie,  ha bisogno di compagnia! I Boito non vengono in quanto van per lupanari con Santorre di Santarosa. A fine serata si attacca pattuglia austriaca di ronda a Santa Marta, sei con noi?

Ed ecco il secondo, mercoledì sera:
Sto assistendo alla finale di Coppa Italia Lazio-Doria: una moderna scuola di Atene. I garbati tifosi laziali espongono striscioni commemorativi di tal Gabbo accostandoli a enormi effigi del nostro Gabbo. Gabbo non è, come erroneamente pensavo io, il diminutivo di Eliogabalo il noto Imperatore romano; Gabbo era un tifoso laziale stroncato dalla sindrome di Stendhal alla visione dell’annunciazione del Lotto. Non resse alla bellezza dell’angelo e spirò. I doriani prima del fischio di inizio han dimostrato le loro conoscenze araldiche. Si son diffusi, a guisa di trovatori occitani, ma privi dell’accompagnamento di un liuto, nel rifacimento degli alberi genealogici dei cortesi anfitrioni laziali. Pur avendolo cantato in coro con gran rispetto del contrappunto ed una sbalorditiva esattezza metronomica, temo che i laziali non abbian gradito. Mio figlio, che alle "otto e mezzo" è andato a letto, mi chiede saltuariamente quando lo porto allo stadio. Visto che non gli nego mai nulla lo porto a vedere Neuchatal-Servette, il Derby dei Grigioni!  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: