Il tempismo è tutto, vero Barabba?

Come ogni lunedì pari, ieri ho visto i Mondaypals, la congrega di balenghi che mi sopporta da sempre.
Ieri si sbaraccava il club di Monza, poiché gli uffici in cui Barabba fingeva di lavorare passano a più presigiosa destinazione, probabilmente un deposito di stracci. Si torna nella cantina che il padre di Yuri ci mette a disposizione pur di non saperci sulla strada, come ogni buon padre farebbe, non importa l’età del figlio.

Così, ieri facevamo i cartoni, cioè imballavamo le masserizie che accompagnano i nostri lunedì ludici: qualche gioco in scatola, televisore, schermo, Playstation, manuali e schede di Dungeons and Dragons, miniature dipinte. E proprio queste ultime, in bella mostra a centinaia in una teca, hanno richiesto per l’imballaggio, in eleganti fasciature di carta igienica, più di un’ora di lavoro dei tre più attivi di noi. Tre strappi per avvolgere un drago, due per un mago, uno solo per un goblin.

Mentre si fasciavano miniature, ai ragazzi piaceva ricordare l’episodio della precedente sessione di ritrovo, quindici giorni prima, quando, per mancanza del numero legale di giocatori, la partita di Dungeons and Dragons non si è tenuta. Eravamo in cinque, un paio parlottavano, Barabba più un socio a turno si facevano umiliare col calcio dalla Playstation; io, non sapendo bene cosa fare, mi sono dedicato a inserire le miniature, che giacevano in maggior parte imballate in un cartone dall’ultimo trasloco di club, nella teca.
Chiaccherando e cazzeggiando, ci ho messo quasi due ore a sistemarle. Me ne mancavano quattro e avrei finito.
E’ stato a questo punto che Barabba si è voltato e, bello bello, ci ha comunicato: “ah, ragazzi, ve l’ho detto che dobbiamo sbaraccare? Qua si chiude.”

Io credo di avere, a quel punto, semplicemente espresso a Barabba il mio disappunto sul tempismo delle sue comunicazioni.
Tuttavia, secondo Janni, pare io abbia accostato divinità ed animali da cortile, e a volume sostenuto.
Secondo Andrea The Tab, invece, ho assunto l’espressione omicida di Telespalla Bob, quando, col labbro che trema per la rabbia, guarda Bart Simpson rovinargli ancora una volta i piani criminali.
Invece Sigarone Mauro, che due lunedì fa era uno di quelli assenti, ha giurato che da casa sua, guardando il cielo notturno in direzione del club, ha visto chiaramente i fulmini e la luce livida di Mordor, come nel Signore degli Anelli, addensarsi su Monza.

In ogni caso mi sono vendicato: Barabba, per i prossimi quindici giorni che lo separano dal trasloco, avrà a disposizione quei  due-tre strappi di carta igienica che gli ho lasciato; di più, non meritava.

Annunci

16 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on novembre 18, 2009 at 9:53 am

    Zio fanale, ma hai davvero 15 anni. Avevate anche le rotelle Haribo, Telespallla?
    Iorek 

    Rispondi

  2. Posted by anonimo on novembre 18, 2009 at 9:53 am

    Zio fanale, ma hai davvero 15 anni. Avevate anche le rotelle Haribo, Telespallla?
    Iorek 

    Rispondi

  3. Posted by Xantro on novembre 18, 2009 at 10:54 am

    Cioè, mi prendo del quindicenne da uno che dice "zio fanale" e magari "porcu dìghel"?
    In ogni caso, per non eludere la domanda: non solo abbiamo le Haribo, ma anche le gelatine alla frutta e fino ad un po’ di tempo fa gli orsetti gommosi, poi sono stati proibiti perché mio fratello aveva lanciato la moda di scioglierli introducendoli di soppiatto nella bottiglia della sprite, del ginger o della cedrata (le bevande ufficiali del club).
    In più, altra tendenza in voga è che chiunque di noi visiti un Paese esotico, riporti un dolciume, uno snack o una bevanda improponibili. Attualmente sul tavolo del club giacciono delle prugne secche salate (l’emetico perfetto) che vengono dall’Australia e che nessuno ha il coraggio di finire.

    Invidia, eh? Tuttavia, essendo un paio dei Mondaypals fan del tuo blog, possiamo assegnarti il mondaypalato ad honorem, e la tessera gold del club, con la quale avrai diritto di fare le scorregge con l’ascella.

    Rispondi

  4. Posted by Xantro on novembre 18, 2009 at 10:54 am

    Cioè, mi prendo del quindicenne da uno che dice "zio fanale" e magari "porcu dìghel"?
    In ogni caso, per non eludere la domanda: non solo abbiamo le Haribo, ma anche le gelatine alla frutta e fino ad un po’ di tempo fa gli orsetti gommosi, poi sono stati proibiti perché mio fratello aveva lanciato la moda di scioglierli introducendoli di soppiatto nella bottiglia della sprite, del ginger o della cedrata (le bevande ufficiali del club).
    In più, altra tendenza in voga è che chiunque di noi visiti un Paese esotico, riporti un dolciume, uno snack o una bevanda improponibili. Attualmente sul tavolo del club giacciono delle prugne secche salate (l’emetico perfetto) che vengono dall’Australia e che nessuno ha il coraggio di finire.

    Invidia, eh? Tuttavia, essendo un paio dei Mondaypals fan del tuo blog, possiamo assegnarti il mondaypalato ad honorem, e la tessera gold del club, con la quale avrai diritto di fare le scorregge con l’ascella.

    Rispondi

  5. Posted by anonimo on novembre 18, 2009 at 3:10 pm

    Credo che tuo fratello fosse rimasto folgorato quando ho portato il set di bibite Orbitz (arancio, limone, pomplemo), con le caramelle gommose GIA’ dentro.
    Endriu

    Rispondi

  6. Posted by anonimo on novembre 18, 2009 at 3:10 pm

    Credo che tuo fratello fosse rimasto folgorato quando ho portato il set di bibite Orbitz (arancio, limone, pomplemo), con le caramelle gommose GIA’ dentro.
    Endriu

    Rispondi

  7. Posted by Xantro on novembre 18, 2009 at 4:09 pm

    VERO! Quello dell’Orbiz fu un momento memorabile, tipo lo sbarco dell’uomo sulla luna.

    Rispondi

  8. Posted by Xantro on novembre 18, 2009 at 4:09 pm

    VERO! Quello dell’Orbiz fu un momento memorabile, tipo lo sbarco dell’uomo sulla luna.

    Rispondi

  9. Posted by anonimo on novembre 19, 2009 at 1:35 am

    Sarei onorato, ma posso dire di piu’.
    Se avete cotanta tradizione, vi posso portare – quale iniziazione, se vuoi – snack dal sud-est asiatico che vi lasceranno a bocca aperta, porcu dighel.
    Iorek

    PS: le liquirizie dei calciatori? Mi pare si chiamassero Football. 
     

    Rispondi

  10. Posted by anonimo on novembre 19, 2009 at 1:35 am

    Sarei onorato, ma posso dire di piu’.
    Se avete cotanta tradizione, vi posso portare – quale iniziazione, se vuoi – snack dal sud-est asiatico che vi lasceranno a bocca aperta, porcu dighel.
    Iorek

    PS: le liquirizie dei calciatori? Mi pare si chiamassero Football. 
     

    Rispondi

  11. Posted by anonimo on novembre 19, 2009 at 1:36 am

    Ti dico solo le parole "calamaro" "rosso" "dolce".
    Hai l’acquolina in bocca, eh?
    Iorek 

    Rispondi

  12. Posted by anonimo on novembre 19, 2009 at 1:36 am

    Ti dico solo le parole "calamaro" "rosso" "dolce".
    Hai l’acquolina in bocca, eh?
    Iorek 

    Rispondi

  13. Posted by Xantro on novembre 19, 2009 at 12:02 pm

    You’re IN!

    Rispondi

  14. Posted by Xantro on novembre 19, 2009 at 12:02 pm

    You’re IN!

    Rispondi

  15. Posted by anonimo on novembre 19, 2009 at 1:11 pm

    INCREDIBILE !!!!
    Tu che metti in ordine……

    immagino che  Barabba non abbia avuto il coraggio di  fermare un evento unico!!     

    …ed irripetibile , visto il finale!

    Il Kurvunza

    Rispondi

  16. Posted by anonimo on novembre 19, 2009 at 1:11 pm

    INCREDIBILE !!!!
    Tu che metti in ordine……

    immagino che  Barabba non abbia avuto il coraggio di  fermare un evento unico!!     

    …ed irripetibile , visto il finale!

    Il Kurvunza

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: