Ma parliamo un po’ della Lega.

In questi giorni, il PdL è impegnato su più fronti ad un confronto interno: come affossare i processi a carico di Berlusconi facendo più danni possibile, opportunità di candidare un indagato per mafia alla guida della Regione Campania (perché accompagnarsi ad un trans è disdicevole, trattare con la camorra è indice di spigliatezza),e il concorso “chi dice la cosa più banale e populista sull’immigrazione”.
Il tutto a colpi di minaccia di lezioni anticipate, dopo avere vinto quelle scorse sull’assunto –esattissimo- che la sinistra aveva fallito nel mantenere unita la propria coalizione.
Per chi fosse convinto che il confronto di questi giorni sia qualcosa di diverso da una specie di guerra intestina fra cosche, e che possa sfociare in qualcosa di diverso dal solito bacio al sacro culo del Berlusca, ci sarebbe molto da dire e da analizzare.
Quindi io mi fermo qui.

Tuttavia, sposterei la vostra attenzione, una volta tanto, sulla Lega, sulla quale vorrei sottolineare un paio di fatti.

Il primo è a carattere locale: a Coccaglio, in provincia di Brescia, l’amministrazione locale ha lanciato una campagna di controlli a domicilio sui permessi di soggiorno dei cittadini extracomunitari residenti, indifferentemente dalla loro posizione nella comunità (lavoro, inserimento, etc.); tralasciamo l’opportunità e il buon senso di questa caccia casa per casa all’irregolarità, in un Paese che ha fino ad oggi trattato il rilascio di permessi in maniera inefficiente, contraddittoria e incivile; concentriamoci piuttosto sul nome che a quest’operazione (la chiamiamo col suo nome, “rastrellamento”?) è stato attribuito: “White Christmas”, ovvero “Bianco Natal”.
Cacciamo il negro per avere un Natale bianco, qualora vi fosse sfuggito il divertente doppio senso. Questo non è humor, è sarcasmo da aguzzini, è palese mancanza di freni inibitori, è il trionfo del razzismo becero e irrefrenabile: un passo più in là ci sono i cappucci bianchi, e non c’è proprio un cazzo da ridere.
Come non si può ridere a leggere le dichiarazioni dell’assessore alla sicurezza di quella giunta che, a chi gli ricordava che il Natale cristiano dovrebbe voler dire anche “accoglienza”, ha risposto che “Natale non è la festa dell’accoglienza, ma della tradizione cristiana”. La quale, per il leghista medio, deve avere molto più a che fare con l’appendere crocefissi che con la benevolenza, se non l’amore, fra fratelli: la luna, il dito… che si diceva degli stupidi?

Il secondo è a carattere nazionale.
Col consueto inutile (data la maggioranza bulgara di cui dispone la destra in Parlamento) e prepotente voto di fiducia, l’acqua viene privatizzata, obbligatoriamente, per tutti i comuni italiani. La Lega, ordinata, ha votato a favore.
Sono quelli che ci hanno spianato gli zebedei per anni con le parole d’ordine: “federalismo”, “autonomia”, “localismo”, “padroni in casa propria”. Poi, alla prima occasione, mettono l’acqua (pardon, non l’acqua, solo la sua gestione e commercializzazione; ci dev’essere una differenza, anche se a me sfugge) nelle mani di qualche multinazionale francese o svizzera (che sono poi extracomunitari).


Senatore Bossi? Onorevoli Maroni, Castelli, Calderoli e soprattutto simpatico Cota? Il torpedone per Fanculo parte fra dieci minuti, se vi sbrigate prendete i posti davanti; è una gita che vi siete meritati.

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by anonimo on novembre 20, 2009 at 1:16 am

    Averlo chiamato White Christmas e’ veramente una cosa becera. Peraltro mi piacerebbe provare un test: si fa scrivere al leghista medio le parole "white" "christmas" (fanno gli anglofoni, i dementi), se le scrive sbagliate offre un cenone ad un immigrato preda di rastrellamento.
    Sarebbe bello.
    Iorek 

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: