Son vetusto.

Giovinastro che leggi questo blog, non ridere di me. Capiterà anche a te, una sera d'inverno, di porti questa domanda:

vov
zabov%20moccia
 

meglio il Vov o lo Zabov?

 

E allora saprai di essere vecchio, e anche un po' demodè.

Annunci

9 responses to this post.

  1. Posted by pbagnoli on gennaio 13, 2011 at 7:47 pm

    Pensa il giorno che ti chiederai se è meglio il Cialis (azione più rapida) o il vecchio Viagra (maggior durata)…

    Rispondi

  2. Posted by anonimo on gennaio 14, 2011 at 9:58 am

    Immagino che la consapevolezza non sia arrivata quando ti sei portato in casa le due bottiglie, vero?
    Sappilo, sei vetusto già, almeno, da allora.
    F.

    Rispondi

  3. Posted by anonimo on gennaio 16, 2011 at 7:09 pm

    Vecchio o giovane in ogni caso il VOV è l'unico e inimitabile. Lo consiglia anche Elio & LST. 

    Rispondi

  4. Posted by anonimo on gennaio 16, 2011 at 7:12 pm

    La canzone è TVUMDB con Giorgia

    Kamamuri (anche sopra)

    Rispondi

  5. Posted by anonimo on gennaio 19, 2011 at 9:51 pm

    cazzo mi tocca educarti alle gioie del whisky
    lup

    Rispondi

  6. Posted by Xantro on gennaio 19, 2011 at 10:06 pm

     @ Pietrone: inizia  a mettermi giù la prescrizione, passo io aprenderla su. Faffo, una di queste sere si fa un priapo-party!

    @: Tu sì che mi conosci.

    @ Kamamuri: grazie della dritta, cinque minuti su Youtube ben spesi. La conoscevo ma non ricordavo la saggezza e la pregnanza del testo.

    @ Lup. Non ci contare, sono stranamente refrattario. Ma ti concedo di provarci. Partiamo da una cosa facile, però, tipo aumentare le dosi nel Cubalibre.

    Rispondi

  7. Posted by pbagnoli on gennaio 22, 2011 at 8:43 pm

    Ma che Cuba Libre!
    Se whisky deve essere, che sia rigorosamente single malt e invecchiato non meno di 16 anni!

    Rispondi

  8. Posted by anonimo on gennaio 25, 2011 at 8:02 am

    i whisky sono come le birre, i vini e i libri: ne esiste talmente una larga varietà che non puoi dire "non mi piace il whisky", come "non mi piace leggere"
    è che non lo hai ancora trovato
    sul cuba non rispondo nemmeno, il rum è roba da pirati.

    a proposito:
    mio padre ha il brutto vizio di prendere le cose che sono dietro ad altre cose senza spostare le cose che cosano davanti.
    un giorno sento una bottiglia che si rompe.
    – cos'hai rotto?
    – il whisky
    – (gelo pensando al lagavulin) … vado a vedere, esamino i cocci della bottiglia. sospiro di sollievo, era il glen grant che in teoria doveva essere destinato a essere versato sul gelato.

    lup

    Rispondi

  9. Posted by pbagnoli on gennaio 29, 2011 at 11:12 am

    Se mi si fosse rotta a me, una bottiglia di Lagavulin, mi sarebbe venuta una crisi di sconforto e di orchidociclite.
    Il Lagavulin no. Non si tocca

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: