Tutta un’approfondita analisi sul significato e sulle prospettive politiche del ritorno in campo di Silvio Berlusconi.

Fra le maschere che un uomo può indossare
ricordiamo l’argilla.

Fra le maschere che un uomo può indossare
come non citare il bronzo?

C’è la maschera di ferro,
c’è la maschera di Pippo.

Ma la maschera di merda
te la fa solo Shpalman.”

(Elio & Le Storie Tese, “Shpalman”)

E già mi sembra di avere dedicato all’argomento troppo tempo.

9 responses to this post.

  1. Posted by Denni on dicembre 14, 2012 at 12:57 pm

    20 anni di “politica” riassumibile in questa sua dichiarazione:

    «Sto cercando una buona ragione per non candidarmi. Anche perché così potrei passare la mano senza essere stato battuto, senza correre il rischio di uscire di scena dopo una sconfitta bruciante. Guardi Nicholas Sarkozy com’è finito…».

    in questo 3 righe il riassunto di 20 anni di far nulla (se non per il proprio tornaconto personale) nonchè la piccolezza di un megalomane che, in un film americano, sarebbe finito nella miseria economica. ma purtroppo qui siamo in italia e i film non sempre hanno il lieto fine…. facile quindi che, quando (si spera presto) morirà (speriamo almeno tra sofferenze atroci) si ritroverà anche qualche via a suo nome

    Rispondi

  2. Mi sembra un’analisi dettagliata.
    L’unico dubbio è che qui lo sphalmamen è lo stesso che porta la maschera, mentre mi pare che gli Elii parlassero di uno supereroe che lo fa agli altri.

    Ah, cioè, lui lo fa a tutti gli italiani?
    Interessante teoria.

    Rispondi

  3. Shpalman
    non Shpalmer

    (per il resto concordo con la tua analisi)

    Rispondi

  4. Posted by stregatto on dicembre 14, 2012 at 5:05 pm

    Ma cosa vuoi commentare!!!! C’è solo da turarsi il naso quando si passa dalle parti di Arcore!!!

    Rispondi

  5. Lo spread è un’invenzione, come la crisi e la mafia

    Rispondi

  6. Posted by Locomotiva on dicembre 21, 2012 at 12:34 pm

    Capo, capo: un minutino per l’hashtag #losapevichesilvio?

    Rispondi

    • Prima ne devi spendere cinque tu per spiegarmi cosa sia esattamente un hashtag, come si doma e si alleva, le soddisfazione che può dare. Davvero, non twitto e non so come approcciarmici-si-vi-ci.

      Rispondi

      • Posted by Locomotiva on dicembre 22, 2012 at 9:20 pm

        Me ‘niorante.
        Me no sa, me no capisce.

        Me sa solo che cliccando su ‘Leggi‘ escono i commenti di chi sa usare twitter per seppellire i commenti del povero omino pagato per dire bene del Picinìn Nostro con migliaia di contro-commenti su #losapevichesilvio ha fatto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: