Archive for maggio 2013

Sindrome premestruale.

“Mi sento come se avessi deposto milioni di uova che si stanno schiudendo.
Ho voglia di ammazzare qualcuno
e anche di mangiare dei pretzel.”

(Zooey Deschanel in New Girl, serie tv)

Affranto. Attonito. …a’stronzoooo!

Dominique Venner, scrittore e storico francese di estrema destra, si è sparato nella cattedrale più importante di Parigi dopo aver scritto un post contro i matrimoni gay.

Suppongo intendesse dimostrare equilibrio e buon senso delle proprie idee. Un successo, direi.

L’insostenibile leggerezza del dibattito sulI’IMU.

C’è un collegamento, un’evidente e innegabile continuità, fra le tesi che sostiene che L’IMU sia un urgente e ineludibile problema da affrontare e che occorra risolverlo, abolendola e addirittura restituendone gli incassi (abbondantemente già spesi prima ancora che si realizzassero, figuriamoci a un anno di distanza) per potere uscire dalla crisi –nientemeno- e la tesi che sosteneva che la crisi non c’era, che in fondo si stava bene e non c’erano misure da prendere, che erano una montatura  tanto l’allarme dei mercati internazionali quanto  l’invenzione dello spread.

Questo collegamento –più che un filo rosso, una comune corda di canapa opportunamente fissata al lampadario- è l’irresponsabile e colpevole miopia non di chi predica quelle tesi, ma di chi decide di crederci e vota di conseguenza.

Tanto il Monti di turno a cui dare la colpa di tutto, volendo, si troverà sempre.

Oh, happy day (personale microspinoza per Andreotti).

Morto Andreotti, proprio poco dopo la nascita di un governo DC. Per pochi giorni non si può tecnicamente  parlare di reincarnazione.

***

Un minuto di silenzio? Non ne abbiamo avuto abbastanza dei suoi, di silenzi?

***

Adesso il medico legale gli estragga dalla gobba la scatola nera, così ci togliamo qualche centinaio di curiosità.

***

Misteri qui, misteri là. A me, che fosse uno stronzo, è sempre parso chiaro.

***

No, Elton, a lui “candle in the wind” non gliela puoi dedicare. E poi mùchela*.
[* per i non-lombardi: “smettila”]

***

(Voi figuratevi il giorno che muore Berlusconi. Scrivo fino a che non saltano i tasti.)