Oh, happy day (personale microspinoza per Andreotti).

Morto Andreotti, proprio poco dopo la nascita di un governo DC. Per pochi giorni non si può tecnicamente  parlare di reincarnazione.

***

Un minuto di silenzio? Non ne abbiamo avuto abbastanza dei suoi, di silenzi?

***

Adesso il medico legale gli estragga dalla gobba la scatola nera, così ci togliamo qualche centinaio di curiosità.

***

Misteri qui, misteri là. A me, che fosse uno stronzo, è sempre parso chiaro.

***

No, Elton, a lui “candle in the wind” non gliela puoi dedicare. E poi mùchela*.
[* per i non-lombardi: “smettila”]

***

(Voi figuratevi il giorno che muore Berlusconi. Scrivo fino a che non saltano i tasti.)

Annunci

10 responses to this post.

  1. Posted by stregatto on maggio 7, 2013 at 10:48 am

    Si dice che dei defunti non bisogna parlare male e infatti le lapidi dei cimiteri sono piene di frasi gentili e sdolcinate (ma i cattivi dove li hanno sepolti?) ma di Andreotti non bisogna parlarne e basta: Ha già parlato troppo lui e le conseguenze le abbiamo ancora sotto gli occhi.Purtroppo non ha solo parlato ma ha anche fatto e questa è la cosa più grave.Gli hanno attribuito di tutto (a parte le guerre puniche, l’ha detto lui) e forse avevano regione. Com’è che due sentenze di condanna (primo grado e appello) sono state ribaltate dalla Cassazione? So di rischiare molto a scrivere queste parole perchè sono sicuro che quello ha agganci autorevoli anche nell’aldilà e potrebbe vendicarsi anche adesso. Quindi Xantro, occhio anche tu a quello che scrivi.

    Rispondi

  2. aher…

    Io ho il mezzo sospetto che il Picinìn Nostro ci seppellisca tutti.

    É già a buon punto, direi, nel seppellirci.

    Rispondi

  3. E poi dicono che l’erba cattiva non muore mai! Invece muore, però quando lo fa non da la soddisfazione che t’aspettavi… Uno spera che, ad esempio, un pezzo di merda muoia e immagini che quel giorno sarà tipo il giorno più bello della tua vita, poi quello muore davvero ma non ti senti felice come volevi. Insomma pure la soddisfazione c’ha rubato, che persona orribile

    Rispondi

  4. Mi é piaciuto molto quello che é stato scritto – mi pare – da Luca Sofri.
    Andreotti ha governato 50 anni, in qualche modo. Eppure di lui ci si ricorda solo 1) innumerevoli giochi di potere 2) battutine ironiche – che detto tra noi credo che la primogenita del qui ospitante Xantro faccia meglio.
    Non una sola idea di futuro, di Italia, di programmi di governo sono rimasti nella memoria di alcuno. QUi i casi sono due: per cinquant´anni giornalisti con la spina dorsale del gambero tigre del mar Cinese meridionale ne hanno riportato le gesta (1) o Andreotti non rappresenta altro che il precursore della politica moderna (questa: quella marcia), e nessuna idea di futuro puó venire da un politico come Giulio Andreotti (2). Quale delle due? Beh, considerato verso quale forza politica hanno gravitato la maggior parte dei cronisti della prima repubblica, la risposta é, ovviamente, entrambe.

    Sono sinceramente felice che Andreotti sia morto, ma se non fosse mai vissuto lo sarei molto di piu. Ovviamente, ci sarebbe stato un altro, perche non ci governa altro che chi ci meritiamo.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: