Confondere l’etica col frugar nelle mutande.

La Banca che mi fornisce collocamenti con cui accelero il naturale processo di rovina finanziaria a cui i risparmi dei miei clienti lasciati soli andrebbero comunque incontro (ma ci metterebbero una vita, io catalizzo il processo e lo porto ad una rapida e tendenzialmente definitiva conclusione) ha recentemente aggiunto alla sua gamma di offerta un fondo comune di diritto italiano obbligazionario etico. Di questo sono piuttosto contento.

Eh sì, perché oltre ad una vaga benevolenza per le scelte responsabili, dedicandomi a [attenzione: questa parte del post è seria, se sei contrario passa al prossimo paragrafo. Grazie.] ad approfondire la materia ho scoperto che la selezione titoli operata anche con filtri etici porta tendenzialmente come risultato la selezione di portafogli da un lato più performanti nel medio-lungo termine, dall’altro più resilienti nei momenti di crisi di mercato. Quindi ho recentemente iniziato a proporre l’inserimento di questa componente in portafogli che necessitassero di elementi di stabilità. [finito: è stata dura, eh?]

Ora, il fondo comune in questione. come generalmente fanno gli obbligazionari, opera con criteri di selezione etica per esclusione: significa in parole povere che non va per forza a cercarsi i bravi, ma che almeno esclude i cattivi.
Bene, è comunque qualcosa, mi dico.
Scorro quindi la lista dei criteri di esclusione: in quali campi economici devi essere coinvolto per finire nella lista dei cattivi e vedere rifiutati dal fondo in questione i titoli da te emessi?

  1. Armi, e ci mancherebbe.
  2. Gioco d’azzardo, bene.
  3. Alcolici e tabacco, beh, ok.
  4. Energia nucleare, capisco.
  5. OGM, uhm, credo di capire.
  6. Pornografia, meuh, d’accordo.
  7. Contraccettivi.
    Contraccettivi?
    CONTRACCETTIVI?

Ecco, io me lo vedo il prelato che in una pausa della riunione riceve il fax (l’email è ancora peccato) da un membro del Consiglio di Direzione di quella Banca, diciamo quello più vicino alle posizioni della Curia; il prelato scorre la lista, originariamente di soli sei punti e, scuotendo il capo, rifaxa: “Torna dentro e fai meglio.”

Di questa immagine, devo dire, sono un po’ meno contento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: