Figure storiche 32: la sfida.

Jennifer è una cara amica d’oltreoceano, cui mi legano bei ricordi e un filo che in quindici anni non si è mai spezzato. Da un po’ siamo anche in contatto via Facebook.
Proprio via quel social mi contatta con un messaggio in cui mi dice “Ciao, amico mio. Sto per scrivere un blog. La tua amica americana sta per intraprendere una sfida che intende vincere.” Ora, dovete sapere che Jennifer fra le altre cose pratica lo sport (boh, lo è, uno sport?) del body building, insomma si pompa i muscoli e vince anche della gare, come mi ha di volta in volta comunicato con legittimo orgoglio.

Quindi potete capire, credo, se con entusiasmo ho risposto al suo messaggio “Bene! Non vedo l’ora di leggere.”
E, da quelle persone sensibili che certamente siete, potete immaginare come mi sia sentito quando il suo successivo messaggio si è rivelato essere “Mi hanno diagnosticato un linfoma B.”

No, aspettate, in realtà come mi sia sentito pirla non potete immaginarlo davvero; non prima di sapere che, per uno di quegli scherzi che fa la digitazione contemporanea online, il suo commento è arrivato prima del mio, suonando infine il dialogo così:
Ciao, amico mio. Sto per scrivere un blog. La tua amica americana sta per intraprendere una sfida che intende vincere.
Mi hanno diagnosticato un linfoma B.”
“Bene! Non vedo l’ora di leggere.”

Mi ha perdonato, perché il suo cuore è più grande dei suoi bicipiti.

Insomma, se per la mia capacità di far figure di palta non c’è cura, per Jennifer per fortuna le cure esistono e lei le sta affrontando con un atteggiamento che ammiro. Il blog c’è, e se volte visitarlo per farle sentire il vostro supporto mi farete un piacere personale. Mi piace pensare che ogni tipo di supporto faccia qualcosa e conoscendola so che lei apprezzerà. http://myjourneythroughmgusandb-celllymphoma.blogspot.it/

Così poi magari non mi picchia.

Annunci

7 responses to this post.

  1. Se fossero davvero tuoi amici, non ti scriverebbero nessun messaggio che possa avere doppi sensi, interpretazioni o significati meno che palesi. Non è colpa tua.

    Rispondi

  2. Posted by Jennifer Nixon on ottobre 27, 2015 at 6:42 pm

    There was never one moment when I was offended! You are a “True-Blue” friend (an American saying for a loyal person), and have remained so for many years! I am honored to have your support! 😎

    Rispondi

  3. In questo caso non è assolutamente colpa tua, succede regolarmente l’overlapping di messaggi. È uno dei motivi per cui odio le chat…l’altro è che forse sono troppo vecchia (a questo punto mi aspetto una tua accorata e sincera smentita…se no mi offendo 😉)

    Rispondi

  4. Ti ricordo che la lingua ferisce più della spada! Still waiting…..

    Rispondi

  5. Stavo curiosando sul tuo blog – lo faccio ogni tanto, mi piace davvero – e così sono ritornato su Jennifer e il suo NHL. Come sta? Ci dai qualche notizia? Ce l’hai resa amica, e il suo blog non è aggiornato…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: